Rettangolo con angoli arrotondati: LA NUOVA CARTA ITALIANA

Proposta della carta costituzionale italiana:

Probabile ma non possibile:

 

Art. 1          La Repubblica Italiana è fondata sulla dignità del suo popolo che ne costituisce eredità e razza. A lui appartiene la sovranità di scelta dei poteri stabiliti nella Costituzione.

Art. 2          Lo stato italiano garantisce i diritti e i doveri al suo popolo per una pacifica esistenza interna alla nazione. 

Art. 3          Tutti sono uguali davanti alla legge

Art. 4          Lo stato italiano riconosce e garantisce al suo popolo tutti i diritti con privilegio di opportunità sopra quelli di altre origini, divenuti italiani.

Art.5           Lo stato italiano riconosce le autonomie locali con i loro statuti, riservandosi il potere di modifica di essi e di intervento diretto.

Art.6           Abrogato

Art.7           La religione dello stato è Cristiana e si fonda sulle Sacre Scritture, tutte le altre sono ammesse in subordine.

Art. 8          La chiesa Cristiana è indipendente e sovrana se non interferisce contro lo stato italiano. Nel territorio dello stato è soggetta ai diritti e doveri dello stato.

Art.9           Lo stato italiano promuove lo sviluppo della cultura e della ricerca e tutela il suo patrimonio storico e culturale. 

Art.10         L’ordinamento giuridico italiano gestisce la sua nazione e si adegua alla legge internazionale per i rapporti esterni ma può far prevalere la propria convinzione. 

Art.11         Lo stato italiano ripudia la guerra ma può adottarla per difendere i suoi fini pacifici di indipendenza e di nazione.

Art.12         La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

 

 

Parte I

Diritti e doveri dei cittadini

Titolo I

Rapporti civili

Art. 13        La libertà personale, il domicilio e ogni forma di comunicazione sono inviolabili, solo con atto motivato dell’autorità giudiziaria possono essere violati seguendo le direttive della legge che ne dispone il merito. 

Art.14         Abrogato

Art.15         Abrogato

Art.16         Il popolo italiano può circolare in tutto il territorio nazionale osservando i limiti di sicurezza, se ve ne sono. I cittadini italiani di altre origini devono dichiarare i loro spostamenti, se viene richiesto.

Art.17         Il popolo italiano ha diritto di riunirsi pacificamente in luoghi privati senza creare intralcio e nei luoghi pubblici con preavviso alle autorità competenti. 

Art.18              Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi di carattere militare.

Art.19         Tutti hanno diritto di professare la propria fede, osservando le leggi sul merito e riconoscendo quella cristiana dello stato, primaria da rispettare.

Art.20         Abrogato

Art. 21        La stampa è libera, tuttavia, può essere soggetta ad autorizzazioni e censure, se invade la privacy e la volontà di chi è coinvolto. Può, in extremis, subire anche azioni penali. Essa deve perseguire per la verità e il progresso culturale della nazione. Deve essere promotrice di dignità e giustizia. 

Art.22         Per motivi politici nessuno può essere privato dei suoi diritti.

Art.23         Abrogato

Art.24         La difesa nel giudizio è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento. I non abbienti e ognuno, possono essere anche tutelati, se in cambio, prestano il loro contributo civile. 

Art.25         Si può essere puniti solo in forza della legge in vigore prima del fatto commesso.

Art.26         Abrogato

Art.27           La responsabilità penale è personale. L'imputato è considerato colpevole solo alla condanna definitiva. Le pene devono formare il condannato e tendere alla rieducazione senza acquisizioni civilistici. Alla fine della pena, si offre un curriculum della rieducazione acquisita per un eventuale lavoro.

Non è ammessa la pena di morte. 

Art.28         Tutti i procedimenti sono disposti per legge, dopo la magistratura, il Parlamento è ultimo giudice.    

 

 

Segue……… nelle prossime pubblicazioni