POETARE 

La poesia forse è nata con l’uomo;

l’aspirazione di sollevare lo spirito al trascendentale lo ha portato

pian piano alla scoperta di un sentimento che comunica

con l’intimo della sua esistenza.

Egli esalta questo suo sentire e lo confronta con la  natura,

poi si sofferma nei momenti più affascinanti che gli sollecitano

il cuore per rinnovare il suo spirito a Dio. 

 

 

Dott. Giuseppe Drago

Rettangolo con angoli arrotondati: Riflessioni Letterarie e Religiose

 

SABBIA

 

Scende lentamente

ancor senza parole,

la quiete sulla sponda

sinistra della duna,

ove l’ombra intirizzisce l’aria

che s’era assuefatta al sole.

Granelli di sabbia, incollati,

fanno scudo alla coltre

che pian perde calore.

………Così i giorni

saldi all’illusione,

aridi, son di novelle,

mentre increspa l’ora.

Ma un rigoglio

rugge  nell’eco dell’infinito

che fa muta ogni parola,

e come sabbia l’umana gente,

ancora, dissipa la vita

per trovar

solo granelli.